Come funziona l’autocertificazione?

Fare un’autocertificazione è semplice: è possibile utilizzare un qualsiasi foglio in carta semplice o servirsi di appositi moduli che spesso sono già predisposti dalla P.A. che deve riceverla.

In ogni caso è fondamentale che l’autocertificazione sia firmata (senza bisogno di autentica della firma) dal dichiarante e che venga allegata la fotocopia di un documento d’identità.
La dichiarazione sostitutiva di certificazioni può essere utilizzata anche nei confronti di soggetti privati (es. notai, assicurazioni, banche etc.), qualora decidano di accettarla.

 

torna all'inizio del contenuto