MESTIERE DI FOCHINO

LICENZA DA FOCHINO

L’autorizzazione per l’esercizio del mestiere di fochino, abilita alle operazioni di:

– disgelamento della dinamite; – confezionamento ed innesco delle cariche e caricamento dei fori da mine; – brillamento delle mine con innesco a fuoco;

– brillamento delle mine con innesco elettrico;

– eliminazione delle cariche inesplose;

L’autorizzazione deve essere richiesta al Comune di residenza del soggetto richiedente dopo aver ottenuto l’idoneità allo svolgimento dell’attività da idonea Commissione Tecnica Provinciale. La licenza è subordinata anche all’ottenimento del nulla-osta ai sensi del Decreto Legge 27 luglio 2005, n. 144 da parte della Questura di Cuneo. Tale nulla osta è chiesto direttamente dall’ufficio comunale procedente.

Ai sensi del Decreto Legge 9 febbraio 2012 l’autorizzazione per l’esercizio del mestiere di fochino ha validità triennale e deve quindi essere rinnovata presentando la domanda di rinnovo almeno 60 giorni prima della data di scadenza.

Il soggetto richiedente deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

– Requisiti morali di cui all’art. 11, e 43 del T.U.L.P.S.

– che non sussistono nei propri confronti “cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui al D. Legislativo del 06/09/2011 n° 159

– certificato di idoneità allo svolgimento dell’attività, rilasciato dalla Prefettura su parere favorevole della Commissione Tecnica Provinciale per le sostanze esplosive ed infiammabili, previo accertamento del possesso dei requisiti soggettivi di idoneità da parte del richiedente.

MODULISTICA:

Istanza rilascio autorizzazioni (Editabile)

Autocertificazioni (Editabile)

Ultimi articoli

Emergenza Coronavirus 28 Febbraio 2021

Avviso alla Popolazione

Durante la settimana appena trascorsa, sono aumentati in materia considerevole i contagi da Covid nel nostro Comune; si invita la popolazione ad evitare assembramenti ed a indossare le mascherine sia all’aperto sia nei luoghi chiusi.

In evidenza 16 Febbraio 2021

Avviso

Avvio del procedimento per l’affrancazione di immobili denominati “meire” soggetti a livello ed enfiteusi.

torna all'inizio del contenuto