ENTRA

. Comune di Bagnolo Piemonte

.... Piazza Divisione Alpina Cuneense, 5 (CN) - Tel. 0175 391121

CODICE DELLA STRADA

 

lavori in corso 2

Gentile utente, le informazioni generali della sezione in oggetto sono in corso di ultimazione da parte del personale incaricato. A lato la S.V. potrà comunque accedere alla modulistica già predisposta per l'area d'intesse.
L'ufficio è a disposizione per i chiarimenti che si rendano necessarie.

 

MODULISTICA

Comunicazione conducente decurtazione punti (Editabile)

Comunicazione proprietario decurtazione punti (editabile)

Autocertificazione luogo di custodia fermo-sequestro (editabile)

Istanza demolizione veicolo art.193 cds (Editabile)

Istanza di cambio di custodia - custode (Editabile)

Istanza cambio di custodia - Luogo di custodia (Editabile)

VARIE

 

lavori in corso 2

Gentile utente, le informazioni generali della sezione in oggetto sono in corso di ultimazione da parte del personale incaricato. A lato la S.V. potrà comunque accedere alla modulistica già predisposta per l'area d'intesse.
L'ufficio è a disposizione per i chiarimenti che si rendano necessarie.

 

MODULISTICA

 

Domanda immatricolazione veicoli trazione animali (Editabile)

ANAGRAFE CANINA

Identificazione dell'animale

Il “microchip” è l’unico sistema di identificazione dei cani circolanti sul territorio regionale.

I cuccioli devono essere identificati tramite microchip da applicarsi entro 60 giorni dalla nascita e comunque prima della loro cessione. E’ vietato detenere, cedere o vendere cani non registrati e non identificati.

In caso di inosservanza è prevista la sanzione amministrativa di cui all’art. 12 della L.R. 18/2004.

Per provvedere all'identificazione mediante microchip sul territorio regionale, il cittadino può rivolgersi direttamente al Servizio Veterinario dell’ASL di residenza, pagando una tariffa definita dalla Regione Piemonte oppure ad un medico veterinario libero professionista autorizzato, pagando la parcella.

Il proprietario deve presentarsi dal Medico Veterinario (del servizio ASL o libero professionista) munito di documento di riconoscimento in corso di validità, nonché codice fiscale, indispensabili per la registrazione nella banca dati informatizzata regionale. Copia della scheda di registrazione e identificazione rilasciata dal medico veterinario che applica il microchip deve essere conservata dal proprietario del cane in quanto costituisce elemento identificativo obbligatorio. Sarà cura del medico veterinario identificatore trasmette le copie della scheda di identificazione agli Organi competenti.

I cani identificati mediante tatuaggio non devono essere nuovamente identificati con il microchip. Nei casi in cui il tatuaggio di un cane sia diventato illeggibile, il proprietario ha l’obbligo di provvedere ad una nuova identificazione tramite microchip.

ULTERIORI INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE:

Nei casi sotto evidenziati, il cittadino deve recarsi presso l'ufficio Polizia Municipale per effettuare la prescritta segnalazione:

SMARRIMENTO DI UN CANE Nel caso di smarrimento del cane va dato subito avviso (entro 3 giorni) alla Polizia Municipale del Comune dove viene detenuto il cane. Parimenti dovrà essere segnalalo l'eventuale ritrovamento.

RINVENIMENTO DI UN CANE VAGANTE O RANDAGIO

Se un cittadino trova un cane vagante o randagio deve darne immediata comunicazione alla Polizia municipale del Comune dove è stato avvistato l’animale. Solo nei casi in cui sia impossibile contattare la Polizia Municipale e la segnalazione rivesta carattere di urgenza, sarà possibile rivolgersi anche ai Carabinieri, alla Polizia stradale, al Corpo Forestale dello Stato o al Veterinario ufficiale dell’ASL, i quali potranno provvedere ad attivare il servizio di accalappiamento.

Si ricorda che l'Ente ha stipulato una convenzione intercomunale per la gestione e la cura dei cani abbandonati e gli animali catturati sul territorio comunale sono ricoverati presso Il RIFUGIO DI CAVOUR ove l'utenza può chiedere informazioni circa i cani presenti nella struttura e richiederne la restituzione o adozione. Ulteriori informazioni sono reperibili al seguente indirizzo: www.rifugiodicavour.it/

Nei casi sotto evidenziati, il cittadino deve recarsi presso l'ufficio veterinario dell'ASl CN1 per effettuare la prescritta segnalazione:
CESSIONE/ACQUISIZIONE DI UN CANE

I cani nati in Piemonte dopo il 5/11/2004 devono essere ceduti già registrati e identificati. La regola vale anche per i cani iscritti al libro genealogico, la cui registrazione è duplice: all’anagrafe canina e al registro ENCI. Infatti, secondo il D.M. n. 20894 del 18/04/2000, “Norme tecniche Libro Genealogico del cane di razza”, è previsto che l’allevatore od il proprietario, provveda ad identificare i cuccioli entro 90 giorni dalla nascita, e comunque prima che vengano allontanati dall’allevamento. Per la cessione, a qualsiasi titolo (vendita, commercio, gratuitamente), il proprietario che cede il cane, deve dare segnalazione al Servizio veterinario dell’ASL di residenza, entro 15 giorni, indicando i dati completi del nuovo proprietario, che firma il modello per attestare che ha effettivamente acquisito il cane e che i dati riportati sono corretti.

L’anagrafe canina registra ufficialmente la proprietà dell’animale; pertanto in caso di una cessione non segnalata e registrata, tutti gli obblighi e gli oneri relativi al cane restano in carico al proprietario di origine. Il privato che intende acquisire o detenere un cane deve verificare che il soggetto sia stato preliminarmente registrato ed identificato, richiedendo copia della relativa attestazione.
VARIAZIONE DELLA SEDE DI DETENZIONE

Il proprietario o l’eventuale detentore, in caso di variazione definitiva della sede di abituale detenzione, deve darne comunicazione, entro quindici giorni, al Servizio Veterinario dell’ASL di residenza.
MORTE DEL CANE

Il proprietario o l’eventuale detentore, in caso di morte del cane, deve darne comunicazione, entro quindici giorni, al Servizio Veterinario dell’ASL di residenza.
PER ULTERIORI INFORMAZIONI: www.regione.piemonte.it/sanita/sanpub/animale/anacanina.htm

 

MODULISTICA

Smarrimento cane (Editabile)

Cane vagante (Editabile)

VIDIMAZIONE REGISTRI ATTIVITA' ECONOMICHE

REGISTRI DI PUBBLICA SICUREZZA

Il Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, approvato con R.D. 18 giugno 1931, n. 773 e il relativo regolamento di attuazione, approvato con il R.D. 6 maggio 1940, n. 635, prevedono, per lo svolgimento di alcune attività soggette ad autorizzazione di polizia, la tenuta di registri.

Ai sensi dell’art. 163, comma 2, lett. d) del D. Lgs. 31 marzo 1998, n. 112, alcune competenze sono state trasferite ai Comuni, tra cui “il rilascio delle licenze concernenti le agenzie di affari, di cui all'articolo 115 del richiamato testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, ad esclusione di quelle relative all'attività di recupero crediti, pubblici incanti, agenzie matrimoniali e di pubbliche relazioni”.

A seguito di tale trasferimento, anche la vidimazione dei rispettivi registri, obbligatori ai sensi della normativa di P.S., è stata trasferita ai Comuni.

REGISTRI DEL SETTORE VITIVINICOLO

La vidimazione dei registri previsti nel settore vitivinicolo può essere effettuata, oltre che dall'Ispettorato Centrale Repressione Frodi, dal comune dove ha sede lo stabilimento o il deposito nel quale sono detenuti i prodotti vitivinicoli.

La vidimazione può essere richiesta al Comune solamente da parte di Ditte già in possesso del numero di codice ( n.° di registro di imbottigliamento - ICRF) attribuito dall'Ispettorato Centrale Repressione Frodi e solamente per i seguenti registri:

- carico e scarico generale prodotti e sottoprodotti vitivinicoli,

- carico e scarico elaborazione vini spumanti, vini frizzanti;

- elaborazione vini liquorosi;

- carico e scarico elaborazione mosti concentrati;

- elaborazione vini alcolizzati;- carico e scarico elaborazione succhi d'uva;

- imbottigliamento vini da tavola, vini D.O.C., vini D.O.C.G. e vini spumanti;

- dolcificazione;

- acidificazione;

- disacidificazione; ecc.

I sopra citati registri, ai sensi dell'art. 8 del Decreto 19/12/1994 n. 768, devono essere costituiti da:

- non oltre 50 fogli fissi, da compilarsi a mano, ovvero da schede contabili mobili;

- non oltre 200 fogli in modulo continuo, da compilarsi a mano o con attrezzatura adeguata ad una contabilità moderna.

 

MODULISTICA

Istanza vidimazione registri (Editebile)

Istanza vidimazione registi vitivinicoli (Editabile)

AngoloBagnoloMunicipioChiesa.jpgCHIESA SAN PIETRO IN VINCOLI - GRANDE FOTOGRAFIA -.jpgCHIESA VILLAR BAGNOLO.jpgCampanileAlaPiazzaSanPietro.jpgCastello2.jpgChiesaMontoso.jpgChiesaMontoso1.jpgChiesaMontosoConNeve.jpgChiesaVillaretto.jpgDSCN0361.JPGDSC_0042.JPGMONASTERO DOMINUS TECUM.jpgMONUMENTO AI CADUTI.jpgMUNICIPIO - ENTRATA.jpgMUNICIPIO.jpgP.zza San Pietro.JPGPARROCCHIA SAN PIETRO IN VINCOLI 2 FOTO.jpgPARROCCHIA SAN PIETRO IN VINCOLI.jpgala-piazzasanpietro.jpgalberodipietra.jpgcampanile-3.jpgcampanile.jpgfoto1.jpgfoto2.jpgloc. Montoso - Monumento ai Caduti per la libertà.jpg

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dal 2 giugno 2015 in Italia entreranno in vigore i nuovi adempimenti previsti dalla normativa europea sui cookie. La tanto discussa cookie law conformemente a quanto stabilito nel provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali dell'8 maggio 2014, recante "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie", così la nostra piattaforma si è adeguata alla normativa, richiedendo il consenso a tutti i visitatori.

L'iniziativa del nostro Garante della Privacy non nasce dal nulla e non è altro che un atto dovuto di adeguamento della normativa Italiana a quanto disposto in sede europea: la cookie law, infatti, è un provvedimento nato a livello comunitario (direttiva 2009/136/CE) con l'intento di arginare la diffusione dei cosiddetti cookie di profilazione e dei connessi rischi per la privacy degli utenti di Internet.

Che cosa sono i cookie? I cookie sono file creati dai siti web visitati al fine di memorizzare le informazioni di navigazione, ad esempio le preferenze per i siti o i dati del profilo. Esistono due tipi di cookie. I cookie proprietari vengono impostati dal dominio del sito elencato nella barra degli indirizzi. I cookie di terze parti provengono da altri domini che contengono elementi, come annunci o immagini, incorporati nella pagina, noi non abbiamo cokie di terze parti.